Impianti

IL CIRCOLO SPORTIVO

La progettazione del circolo sportivo venne affidata nel 1942 da Piero Dusio all’architetto Domenico Morelli, i lavori furono realizzati dall’Impresa Biral.

La struttura, immersa in un’oasi verde nel cuore della città, si incentrava già allora fondamentalmente sull’elegante club-house, sull’ampia piscina di 40 x 50 metri con il trampolino olimpionico per i tuffi e sul campo stadio ad anfiteatro, con una capienza di 4.000 posti a sedere, teatro nel tempo di memorabili manifestazioni tennistiche.

Il club dispone di:

  • 23 campi da tennis (di cui cinque coperti permanentemente, cinque in sintetico, 18 in terra rossa e complessivamente sedici campi coperti d’inverno)
  • un campo di calcio a otto e uno a cinque
  • un campo per pallavolo/basket
  • un campo da padel
  • una palestra
  • un centro fisioterapico
  • cinque spogliatoi con sauna e idromassaggio
  • due sale bridge – conferenze
  • un parco giochi per bambini
  • un ristorante
  • un bar
sporting-impianti