SERIE A1, LO SPORTING DEBUTTA CON IL CAMPIONE T.C. PRATO

SERIE A1, LO SPORTING DEBUTTA CON IL CAMPIONE T.C. PRATO

Nell’anno del suo 60° anniversario il Circolo della Stampa Sporting torna in campo nel campionato italiano a squadre di Serie A1 femminile per la terza volta nella sua storia (2011, 2016 e 2017).

 

Domenica 15 ottobre la formazione rosa del club torinese, che lo scorso anno si è conquistato la salvezza nella massima Serie chiudendo il campionato al terzo posto in classifica, esordirà in casa nella prima giornata del girone che la vede opposta al plurititolato e campione uscente T.C. Prato.

La formazione, guidata dal direttore tecnico Luigi Bertino e capitanata in campo dal tecnico nazionale Gianluca Luddi, è stata quest’anno rinforzata da un acquisto d’eccezione, l’altoatesina Karin Knapp, giocatrice di esperienza internazionale con classifica FIT 1.5 ed ex n. 33 del ranking mondiale WTA (2015): reduce da una serie di infortuni che l’hanno fatta sprofondare a n. 144 nel 2016 fino all’attuale n. 961, la trentenne di Brunico rientra all’attività dopo l’ultimo infortunio al ginocchio che a gennaio l’ha costretta al ritiro al primo turno degli Australian Open.

Insieme a lei tornerà in campo la saluzzese Camilla Rosatello, n. 300 WTA e classifica FIT 2.1, che quest’anno ha esordito sul campo in azzurro nell’incontro Italia – Taipei di Federation Cup e nelle qualificazioni agli U.S. Open a Flushing Meadow. Nel circuito ITF ha colto le semifinali nei tornei internazionali 80.000 $ di Praga e 25.000 $ di Caserta e le finali nel 15.000 $ di Amiens e nel 25.000 $ di Periguex (dove ha vinto il doppio).

Anche quest’anno ci sarà in formazione la greca Despina Papamichail, n. 372 WTA e classifica FIT 2.2: la ventiquattrenne ateniese ha all’attivo in stagione il successo nel torneo ITF 15.000 $ di Akko, in Israele.

La rosa è poi completata da Michele Alexandra Zmau, classifica 2.2, “prodotto” di casa Sporting e grande protagonista imbattuta della scorsa stagione di A1: la ventunenne di origine rumena è fresca reduce dalla semifinale nel torneo ITF 25.000 $ di Bucha, in Romania, dove ha colto il successo in doppio in coppa con Martina Colmegna.

A completare la squadra, il settore del vivaio composto dalle 2.4 Federica Joe Gardella, Annamaria Procacci, Harriet Hamilton e dalla 2.6 Ginevra Peiretti.

Domenica 15 ottobre, dunque, dalle ore 10, il testa a testa con il forte T.C. Prato, avversario della semifinale del play off 2016 che ha decretato il terzo posto per lo Sporting: il club toscano sarà ancora capeggiato dalla n. 6 d’Italia Martina Trevisan, n. 171 del ranking mondiale con classifica FIT 2.1, dalle 2.2 Corinna Dentoni e Maria Elena Camerin e dalla 2.2 Lucrezia Stefanini.

In campo, per lo Sporting, nei singolari ci saranno sicuramente Camilla Rosatello, Michele Alexandra Zmau e, per quanto riguarda il terzo incontro riservato alle giocatrici del vivaio, la scelta sarà fra Federica Joe Gardella e Annamaria Procacci.

Dopo l’esordio casalingo con il T.C. Prato, il calendario del girone prevede la sfida fuori casa con il C.T. Ceriano (22 ottobre) e quella in casa con il C.A. Faenza Sez. Tennis Gaudenzi (29 ottobre), a cui seguiranno le tre giornate di ritorno. In palio, il tabellone dei play off per il tricolore 2017.

Luigi Bertino, direttore tecnico del Circolo della Stampa Sporting, è positivo: “Il campionato sarà molto interessante: nonostante un girone tutt’altro che facile ritenteremo l’impresa di qualificarci per i play-off. Ci sono ancora dei dubbi sulla presenza di Karin Knapp nelle prime partite in quanto reduce da un’operazione al ginocchio e attualmente in ripresa negli allenamenti. Tuttavia fanno ben sperare gli ottimi risultati ottenuti nella stagione da Camilla Rosatello e da Michelle Zmau che insieme a Federica Joe Gardella e Annamaria Procacci costituiscono l’ossatura della nostra rappresentativa. Mi auguro che l’assenza della nostra maestra Stefania Chieppa diventata nuovamente mamma e quindi quest’anno in veste di spettatrice e tifosa, venga coperta dalle compagne nel migliore dei modi. Spero inoltre che le condizioni fisiche delle ragazze siano al meglio proprio come nella passata stagione, dove hanno raggiunto il top della forma proprio nel periodo a cavallo tra novembre e dicembre.

 

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*